[vc_row][vc_column][vc_column_text]

 

Alla scoperta della Cinnamomo (cannella)

Oggi parliamo della cannella, anche detta cinnamomo. Questa spezia è ricavata dalla corteccia essiccata di alcuni alberi appartenenti alla famiglia delle Lauraceae, le specie più note e sfruttate la sono Cinnamommum verum e la cassia.

La cannella si ricava separando la corteccia dal sughero e una volta frammentata viene arrotolata e fatta essiccare. Si presenta infatti come una spezia giallo-marroncina e al sapore risulta leggermente dolciastra e piccante. E’ ottima per impreziosire ricette dolci, bevande e anche a volte ricette salate.

La Cannella  non è solo un buon ingrediente culinario, ma ha anche delle importantissime proprietà benefiche per la nostra salute. Scopriamole assieme

 

Proprietà e benefici della cannella

Le proprietà terapeutiche della cannella sono molte e conosciute già nell’Antico Egitto e dai Romani.

È un potente antiossidante naturale (è una preziosa fonte di oli essenziali contententi numerosi tannini, sostanze antiossidanti), stimola la circolazione sanguigna e contribuisce a combattere il colesterolo. Ha proprietà antibatteriche (questa spezia era già famosa per essere utilizzata nell’Antico Egitto per l’imbalsamazione dei defunti), antisettiche, stimolanti e digestive.

Di recente alcuni studi valutano positivamente l’uso della cannella per chi è affetto da diabete di tipo 2 perché incrementerebbe l’azione dell’insulina nel cervello così come la stessa attività cerebrale e locomotoria. Questo specifico effetto può rappresentare un’importante funzione nel mediare le alterazioni metaboliche in modo che il grasso venga bruciato correttamente dal nostro organismo e risulta indispensabile per migliorare l’omeostasi del glucosio (ossia per mantenere equilibrati i livelli di zucchero nel sangue).

Inoltre essa regolarizza lo stimolo della fame, determinando una diminuzione dell’appetito.

La cannella stimola infine il sistema immunitario e risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per la sua azione antimicrobica e astringente.

Come possiamo introdurla nella nostra vita quotidiana?

Un consiglio semplice da seguire è imparare a sfruttare tale spezia in numerose ricette per fare degli ottimi e saporiti dolci, la cannella infatti si abbina molto bene a tanta frutta e al cioccolato, quindi può essere aggiunta nella preparazione di sfiziosi muffin o biscotti o torte.

Un’altra alternativa è introdurla sottoforma di tisana o infuso.

O ancora come gocce di olio essenziale può essere aggiunta ad un bicchiere d’acqua e può essere utilizzata per fare degli sciacqui o dei gargarismi in caso di infiammazione al cavo orale o alle gengive.

In ultimo, ma non meno importante, la cannella può essere integrata ulteriormente attraverso dei prodotti specifici, purché siano di buona qualità e non contengano sostanze estranee al nostro corpo e artificiali. L’integratore a base di cannella può risultare prezioso infatti per la gestione del diabete e di patologie legate allo scorretto metabolismo dei carboidrati.

L’estratto di cannella infatti, soprattutto associato all’azione della carnitina può rivelarsi importantissimo per regolarizzare gli ormoni come insulina e leptina e per bruciare efficientemente i grassi.

Dott.ssa Carolina Capriolo

Biologa Nutrizionista

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

[/vc_column_text][vc_cta h2=”My Shape, Integratore multivitaminico con Cannella e Carnitina che aiuta il metabolismo dei carboidrati e dei grassi ” h4_font_container=”font_size:12″ use_custom_fonts_h4=”true”]

.My Shape, aiuta a combattere il Diabete

[/vc_cta][/vc_column][/vc_row]